MENSILE DI OPINIONE - POLITICA DI COSTUME - ATTUALITA' - CULTURA -TURISMO - ARTE - MODA
fondata nel 1865.

Direttore responsabile
ITALO CARLO SESTI

Home
Ritorna
Irini Karajanni
IrinI la Fata
Art. pag. 9
Art. pag. 15
Art. pag. 18
Art. pag. 22
Natale 2001
Copertina Dicembre 2001

 

rivista n. 12 Anno 137 dicembre 2001

dicembre 2001.jpg (195199 byte)

Natale 2001

L'origine dell'albero di natale
Scena albero natale.jpg (120550 byte)

sommario

FUORI TESTO

Pag. 2c  Lo scrittore Romano Franco Tagliati incontra il soprano Irini Karajanni

Pag. 1  La fata di notte (Irina Karajanni) di I.C.S.

Pag. 3  La pagina dei poeti contemporanei (Claudio Nobbio)

 

Pag. 9 Con il Nobel Rùbbia una breve corsa lungo le frontiere della scienza di Mario Fures

Pag. 11 Introduzione al problema del relativismo culturale nell'antropologia di E. L.

Pag. 14  Il Pericolo giallo da non sottovalutare di Enrico Lombroso

Pag. 15  Tecnologia e sicurezza al servizio dei mezzi di trasporto di Adriano Claudio Fiolini

Pag. 17  Un eroe dimenticato da non dimenticare di Achille della Ragione

Pag. 18  L'Islam nemico di chi? di Mario Leonardi

Pag. 19  Elevazione (Racconto) di Guido Puccio

Pag. 21  La Mazurca danza polacca di Mario Puccini

Pag. 22  Elogio della "Gaffe" di Cosimo Turi

RUBRICHE

Pag. 6 A CIASCUNO IL SUO I nuovi terroristi accanto a noi di Carlo Vallauri

Pag. 23  CONVEGNI CONGRESSI NOTIZIE di Carla Di Donato

Pag. 25  I BENEMERITI DEL LAVORO

Pag. 29  I LIBRI

 


L’origine vera dell'albero di Natale
è da ricercarsi in Germania, nel tempo durante il quale Martin Lutero era a Strashurgo. Recandosi egli nella Santa Notte in una foresta per pregare Dio, credette di rendergli onore ornando un grosso abete di ghirlande e di lumi. 1 suoi primi seguaci restarono abbagliati da tanto splendore ed è forse pensando.alle meraviglie di luce dei Paradiso che si adoprarono con fervore perché il gesto dei predicatore si estendesse a tutti i credenti. Coi passare dei secoli però l'abete dalle mille meraviglie si è diffuso anche fra popolazioni d'altra religione. Nella cattolica Baviera, intatti, lo portò in valore la moglie stessa di Ludovico 1 ed alle Thilierics fu Elena d'Oriéans ad introdurne l'usanza. Ma quanta differenza fra l'albero nordico e l'italianissimo Presepio, che nasce direttamente dal racconto dell'Evangelista Luca e che venne apprestato per la prima volta nel mondo dei Poverello d'Assisi nel romitorio di Greccio, in quel di Assisi! Che cosa prepareremo dunque, anche quest'anno, nelle nostre case per allietare la veglia della Notte Sacra? li Presepio! E che, davanti alla culla dei piccolo Bambino tornato una volta ancora fra noi in simbolo per la pace dei mondo, ciascuno possa trovare le sue speranze realizzate, i suoi sogni avviarsi al più roseo coronamento, ogni desiderio appagato. @ l'augurio migliore!

Umberto Colombini

 

Home - La Redazione - Riviste 2003 - Altre Riviste - Abbonamenti - Tariffe Pubblicità - Dati diffusione    Su

Copyright © 2001 / 2002. by "Scena Illustrata"

On line copyright  November 2001